Fattorie Didattiche

Le fattorie didattiche sono aziende agricole che accolgono scuole, famiglie, gruppi di adulti per una comunicazione diretta fra agricoltore e cittadino, a cominciare dalle giovani generazioni. Queste aziende aprono le porte alla scuola e ai visitatori in un’ottica di multifunzionalità, di rapporto continuativo con il consumatore, di coinvolgimento attivo, per creare un collegamento tra città e campagna, far conoscere l’ambiente agricolo, l’origine dei prodotti alimentari, la vita degli animali. Una maniera per i giovani di scoprire l’importanza di un mestiere spesso sottovalutato.

 
La Regione Marche con DGR n. 2275 del 2 ottobre 2001 riconosce quale “Fattoria Didattica” le aziende agricole operanti nel territorio regionale che rispondono alle seguenti caratteristiche:
 
 
 

Tecniche produttive:

  • adozioni di sistemi di produzione biologica, integrata o a basso impatto ambientale;

Accoglienza:

  • presenza di locali o ambienti coperti attrezzati con arredo indispensabile per la realizzazione delle attività didattiche in caso di maltempo;
  • adeguata pulizia dei luoghi prossimi al centro aziendale;
  • presenza di aree delimitate dove i bambini possano consumare la merenda e/o giocare in libertà e sicurezza;

Sicurezza:

  • rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza vigenti in materia;
  • prevedere  un'assicurazione di responsabilità civile;

Didattica:

  • accogliere un numero di bambini proporzionato al numero di operatori presenti in azienda;
  • fornire  alle classi il materiale didattico predisposto dalla Regione e/o da altri Enti qualificati, oltre a quello specifico della Fattoria Didattica;
  • predisporre l'itinerario o la proposta in funzione dell'età e dei programmi dei cicli scolastici;
  • predisporre schede di valutazione dell’esperienza in fattoria e modalità di interazione tra azienda e classi;
  • tenere un registro delle classi in visita.
 
 
 
 
Ultima modifica 04/dic/2013
Il contenuto di questa pagina ti è stato d'aiuto? ·