La Provincia di Fermo ha avviato in questi giorni i lavori di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza delle coperture del Liceo Artistico Preziotti-Licini di Porto San Giorgio.

Il progetto, messo a punto dal Servizio Patrimonio della Provincia, riguarda l’ala centrale dell’edificio scolastico e consta di due interventi: il primo, principale e di natura strutturale, prevede la sostituzione dell’esistente copertura con strutture in acciaio ed il secondo, di natura architettonica, prevede il rifacimento del corridoio principale presente al primo piano della struttura utilizzando pannelli in cartongesso ed infissi in laminato.

La Provincia di Fermo - commenta la Presidente Canigola - dopo lo stop per l’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha ripreso gli interventi calendarizzati per il 2020. I lavori al Liceo Artistico Preziotti – Licini rientrano in un Piano Scuola complessivo cui stiamo lavorando da tempo, che ha intercettato le esigenze dei vari istituti scolastici del territorio provinciale, con la finalità di rafforzare ulteriormente la sicurezza di chi opera e vive nel mondo della scuola..

I lavori da realizzare al Liceo Artistico di Porto San Giorgio, il cui termine è previsto in cento giorni, dal quadro economico totale di 221.632,93 euro, sono stati finanziati con le risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del Piano stralcio per gli interventi di edilizia scolastica finalizzati a garantire la continuità dell’attività didattica – art. 2 dell’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile. n. 475/2017.

Il cantiere aperto a Porto San Giorgio, diretto dal personale tecnico della Provincia, si aggiunge a tutta un’altra serie di interventi già programmati al fine di qualificare il patrimonio dell’edilizia scolastica per un importo complessivo di 24.176.889,83 euro.Parliamo di risorse certe, previste nel Bilancio 2020 - continua la Presidente Canigola - che riguardano lavori da realizzare su tutto il territorio della Provincia di Fermo. Rendere le scuole esistenti sempre più sicure, all’avanguardia e confortevoli è un obiettivo su cui abbiamo puntato con forza in questi anni. La nostra capacità progettuale e di programmazione è stata premiata con importanti finanziamenti ministeriali e regionali, ottenuti grazie all’impegno che continuiamo a porre per garantire la sicurezza degli edifici, ma anche l’innovazione della didattica ed il benessere di studenti e docenti. Colgo l’occasione per ringraziare l’Ing. Ivano Pignoloni ed il Geom. Sandro Vallasciani, rispettivamente Dirigente e P.O. del Servizio Patrimonio – Edilizia Scolastica della Provincia e tutti i loro collaboratori per la determinazione e la dedizione mostrati nello svolgimento del loro lavoro, nonché nel monitorare con sistematicità ed in maniera puntuale i fabbisogni e le necessità delle scuole del territorio.

In questo periodo di emergenza – conclude la Presidente Canigola – la Provincia non si è mai fermata ed ha continuato, seppure in condizioni diverse e con modalità alternative, a lavorare per garantire gli interventi necessari. Adesso, nella fase post – Covid, ancora di più, perché far tornare in classe i nostri ragazzi significa, innanzitutto, disporre di ambienti attrezzati ed adeguatamente ripensati per essere in linea con le misure indicate dal Governo. La Provincia di Fermo si adopererà con grande impegno per fare in modo che per il nuovo anno scolastico studenti, professori e personale scolastico trovino aule, laboratori e spazi idonei ad una ripresa in assoluta sicurezza”.