Lavori di realizzazione innesto S.P. N. 204 LUNGOTENNA E S.P. N. 239 ex S.S. 210 FERMANA - FALERIENSE - Collegamento strada del Ferro -PROCEDURA DI VIA E VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A VAS

 

AVVISO DI DEPOSITO

Valutazione di Impatto Ambientale _ Verifica di Assoggettabilità a VAS

Autorizzazione Paesaggistica

 

Il sottoscritto PIGNOLONI IVANO in qualità di proponente e Dirigente del Settore Viabilita’ – Infrastrutture – Urbanistica dell’Amministrazione Provinciale di Fermo Codice Fiscale 90038780442 - Partita IVA 02004530446  con sede legale nel Comune di Fermo Provincia di FERMO Viale Trento n°113 - 119 CAP 63900 Telefono 0734/232344 fax 0734/232361 e-mail: ivano.pignoloni@provincia.fm.it, p.e.c.: provincia.fermo@emarche.it

 

AVVISA CHE

 

gli elaborati del progetto denominato:

Lavori di realizzazione innesto S.P. N. 204 LUNGOTENNA E S.P. N. 239 ex S.S. 210 FERMANA – FALERIENSE - Collegamento strada del Ferro,

che ha per oggetto la realizzazione di una infrastruttura stradale localizzata in C.da Molini di Tenna nel Comune di Fermo e consiste in:

Costruzione di nuovo tratto di strada che metterà in collegamento l’abitato di Fermo con l’attuale sistema infrastrutturale provinciale, rappresentato dalla Strada Provinciale n. 239 (ex S.S. 210) Fermana – Faleriense e dalla strada provinciale n. 219 Ete Morto.

La bretella ha dei precisi condizionamenti che ne determinano il tracciato :

  • Il punto di partenza è la rotatoria esistente sulla S.P. 239 ex S.S. 210 Fermana-Faleriense a cui si allaccia la Variante del Ferro;
  • Per i primi 700 metri il tracciato è condizionato dalla presenza di abitazioni sia in destra che in sinistra;
  • Successivamente è prevista un’intersezione a rotatoria a quattro bracci, con funzione di collegamento alla viabilità comunale esistente;
  • Il tracciato prosegue in asse lungo la vallecola del Fosso S.Antonio non trovando un punto di allaccio all’attuale strada provinciale a causa di un continuo di edifici sorti lungo tale strada. C’è un solo varco per proseguire con il tracciato ed è in corrispondenza dell’intersezione con la Strada Provinciale n. 157 Girola; a valle di questo è prevista una rotatoria di svincolo con la stessa S.P. 157 Girola;
  • La nuova opera si riallaccia in modo funzionale (strada di tipo F) alla strada Provinciale n. 239 ex S.S. 210 Fermana – Faleriense (strada di tipo F) e alla S.P. 204 - Lungo Tenna (strada di tipo F).

La piattaforma stradale della nuova infrastruttura ha una sezione di tipo C1 (D.M. 5-11-2001) a 2 corsie, una per senso di marcia.

L’intero tracciato si snoda in modo armonico lungo l’orografia della vallecola con sterri e riporti di modesta entità senza particolari impatti negativi sull’ambiente e sul paesaggio.

 

sono stati depositati presso i seguenti enti:

  • REGIONE MARCHE - Servizio Infrastrutture, Trasporti, Energia - P.F. Valutazioni ed Autorizzazioni Ambientali, Via Tiziano n. 44, ANCONA;
  • PROVINCIA DI FERMO, Viale Trento n. 113, FERMO
  • COMUNE DI FERMO, VIA MAZZINI n. 4, FERMO
  • COMUNE DI MONTE URANO, Piazza Libertà n. 1, MONTE URANO

 

La Regione Marche, Servizio Infrastrutture, Trasporti, Energia,P.F. Valutazioni ed Autorizzazioni Ambientali è l’Autorità Competente al rilascio del provvedimento finale di VIA, che sostituisce la verifica di assoggettabilità a VAS e comprende l’Autorizzazione Paesaggistica.

Il progetto ed i relativi elaborati di VIA rimarranno depositati presso gli Enti sopra elencati per 60 giorni consecutivi a partire dalla data odierna.

Il deposito è effettuato ai sensi dell’art. 24, comma 4, del D.Lgs. n. 152/2006 ai fini di consentire a chiunque vi abbia interesse di prendere visione degli elaborati di progetto, ottenerne a proprie spese una copia e presentare all’Autorità Competente osservazioni e memorie relative al progetto depositato, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi, da prodursi, per iscritto in carta semplice, entro 60 giorni dalla data odierna. Gli elaborati sono visionabili online anche sul sito web dell’Autorità Competente.

Tale pubblicazione si è resa necessaria a seguito del recepimento da parte del soggetto proponente delle osservazioni emerse nel corso del procedimento di cui alla L.R. 7/2004, che hanno comportato modifiche al progetto originario.

La L.R. 3/2012 prevede all’art. 27, comma 3, che le procedure di VIA avviate prima dell’entrata in vigore della suddetta legge si concludano in conformità alle normative pregresse.

Il provvedimento finale di VIA ha natura obbligatoria e vincolante; ne deriva che, se negativo, viene preclusa la possibilità di realizzare il progetto proposto.

Il provvedimento finale di VIA positivo contiene le condizioni per la realizzazione, l’esercizio e la dismissione dei progetti, nonché quelle relative ad eventuali malfunzionamenti.

 

Fermo, li 28 febbraio 2013

 

 

Il proponente

Il Dirigente del Settore

Viabilità - Infrastrutture - Urbanistica

Ing. Ivano Pignoloni

ALLEGATI:
AVVISO DI DEPOSITO
ELENCO ELABORATI
A1 - RELAZIONE
A2 - RELAZIONE PAESAGGISTICA
B - RELAZIONE GEOLOGICA
B1 - COROGRAFIA
B2 - INQUADRAMENTO GEOLOGICO
B3 - INQUADRAMENTO PIANO STRALCIO PAI
B4 - CARTA GEOLOGICA
B5 - CARTA GEOMORFOLOGICA
B6 - CARTA IDROGEOLOGICA
B7 - TRASPOSIZIONE AREE A RISCHIO
B8 - CARTA DELLE PERICOLOSITA
C - VERIFICA ASSOGGETTABILITA VAS E VIA
D1 - COROGRAFIA
D2 - SCHEMA DIRETTORIO
D3 - PLANIMETRIA GENERALE
D4 - PLANIMETRIA PROGETTO
D5 - PROFILO LONGITUDINALE 
D6 - SEZIONE TIPO STRADALE
D7 - OPERE DIFESA RILEVATI
D8-OPERE PRESIDIO IDRAULICO
D9 - STUDIO IDRAULICO FOSSO S ANTONIO
D10 - PIANO DI MANUTENZIONE FOSSO S ANTONIO
D11 - OPERE MITIGAZIONE - RELAZIONE INTEGRATIVA
E1 - PLANIMETRIA PARTICELLARE ESPROPRIO
E2 - PIANO PARTICELLARE ESPROPRIO - ELENCO DITTE
F - CALCOLO DELLA SPESA
G - PRIME INDICAZIONI PSC
H - TERRE E ROCCE
I - RELAZIONE ARCHEOLOGICA
L - SINTESI NON TECNICA
Ultima modifica 29/dic/2013
Il contenuto di questa pagina ti è stato d'aiuto? ·