Torre San Patrizio

Torre San Patrizio conserva l'impronta della lontana origine medioevale.

Mura tre-quattrocentesche con ristrutturazioni posteriori circondano il vecchio nucleo urbano che vanta elementi di notevole fattura. Le origini della “turris” patrizia sono situabili intorno al sec. VI a.C.. Il nome attuale risale al periodo carolingio, quando qualche signorotto o gli stessi monaci o vescovi fermani impressero al nome storico quello di un santo. Elevata alla dignità di comune intorno al 1258, in epoca rinascimentale fu sottomessa al duca Valentino, figlio di papa Alessandro Borgia.

Conobbe alterne vicende storiche purtroppo insanguinate da distruzioni, cercando sempre di conservarsi a libero comune.

Da vedere

Villa Zara è una vecchia cappellanìa diroccata dedicata a San Venanzo. Fu ristrutturata e trasformata in residenza da una signora inglese. Particolarmente suggestive sono le due torrette quadrate ed il loggiato su cui si affacciano persiane ad arco. La villa è immersa in un parco di circa tre ettari, con chiosco, parco giochi e percorsi vita.

Chiesa della Madonna delle Rose, conserva una “Madonna e Santi”, affresco di Pietro Alima del 1466.

Chiesa San Francesco, Chiesa San Salvatore, Chiesa San Patrizio.

Riferimenti

Sindaco: Barbarella Giuseppe

Piazza Umberto I - 63010 Torre San Patrizio (FM)
Tel 0734 510151; Fax 0734 510763
www.comune.torresanpatrizio.fm.it

Ultima modifica 03/giu/2010
Il contenuto di questa pagina ti è stato d'aiuto? ·